NEXT GENERATION CREDIT INTELLIGENCE

datacredit

Orvieto servizi di emanuela pinzaglia

Links

Contact

Copyright 2019 © www.datacredit.it
All Right Reserved. 

Piazza della Repubblica (ingresso Vicolo A.Vitozzi 2), 05018 Orvieto  TR

info@datacredit.it 

Telefono +39 0763 450512

Mobile 24h:   375/5400661

Partita IVA: 01613640554

Codice Fisccale: PNZMNL64T69G148P

Numero REA: TR 110981


 

RINTRACCIO CONTI CORRENTI

logodatacredit

COSA E' IL RINTRACCIO DEI CONTI CORRENTI

Vengono comunemente definiti come rintracci dei conti correnti quei report informativi che indicano le relazioni bancarie attive di un soggetto, che sia persona fisica o persona giuridica (ovvero impresa). 

Il rintraccio bancario viene definito da DATACREDIT report informativo per recupero crediti e serve ad inviduare ufficiosamente, con l'ausilio delle agenzie investigative del Network Datacredit,  le relazioni bancarie attive in capo al soggetto richiesto, stimare sulla base di indicazioni la disponibilità corrente, accertare eventuali rapporti bancari estinti e censimenti anagrafici presso la rete di Poste Italiane e degli istituti di credito italiani

Privacy policy

powered by md marketing

A COSA SERVE IL RINTRACCIO DEI CONTI CORRENTI

Il rintraccio dei conti correnti  è un tipo di report informativi che si rivelano utili nei contenziosi per recupero crediti poichè soono determinanti ai fini di una azione di pignoramento presso terzi debitori, in questo caso gli istituti di credito. 

Il pignoramento di rapporti bancari quali conti correnti, carte prepagate, libretti di risparmio è molto rapido rispetto ad altre tipologie di azioni per recupero crediti giudiziale e spesos si rileva estremamente efficace. 

Un altro ambito di applicazione è senza dubbio quello del risk credit management ovvero della valutazione pre contrattuale e pre affidamento di nuovi clienti business o consumer per poter determinarne la reale solvibilità.

Infine i rintracci dei conti correnti sono utilizzati e richiesti nei contenziosi o pre-contenziosi ereditari al fine di comprendere la reale situazione finanziaria del de cuius

‚Äč

I LIMITI DEL RINTRACCIO DEI CONTI CORRENTI

Il rintraccio dei conti correnti è un tipo di report informativi che vengono realizzati attraverso la combinazione di dati ufficiali e dati ufficiosi, solitamente raccolti confidenzialmente dalle agenzie investigative. 

Non esiste un archivio legale centralizzato dei rapporti bancari a cui si possa avere libero accesso, pertanto per quanto preciso e verosimile, un rapporto informativo per il rintraccio bancario non può avere un grado di esattezza ed esaustività pari al 100%

I PUNTI DI FORZA DEI REPORT BANCARI DATACREDIT

Eseguiti attraverso la combinazione della ricerca su pubblici registri e dati ufficiosi raccolti dalle agenzie investigative del Network, questi report hanno un grado di precisione mediamente più elevato rispetto ad altri rapporti informativi similari:

 

 

RAPPORTI BANCARI E POSTALI ATTIVI

Vengono individuati i rapporti con istituti di credito o con la rete di poste italiane che siano attivi quali conti correnti, prepagate, libretti. In alcuni nostri report sono rilevate anche le disponibilità correnti indicate da fonti ufficiose. 

In caso di imprese vengono fornite anche notizie su eventuali affidamenti, sul gestore a cui è affidata la posizione dellazienda...

In ogni modo per ogni rapporto attivo è indicato il nome dell'Istituto di Credito, la filiale, i dati bancari quali ABI e CAB che ne identificano l'agenzia. 

 

 

RAPPORTI BANCARI E POSTALI ESTINTI

Soprattutto nel caso di contenziosi per recupero crediti non è raro che il soggetto di interesse abbia anche rapporti cessati con il sistema creditizio oppure addirittura non abbia rapporti attivi ma solo rapporti estinti. E' comunque utile ed indicativo avere contezza di questo dato 

 

 

NOTIZIE BANCARIE COMPLEMENTARI

In questa sezione dei nostri report bancari vengono rilevati i censimenti anagrafici che sono emersi durante il processo di redazione dei report informativi. Si tratta quindi non di rapporti bancari attivi od estinti, bensì di censimenti che sovente avvengono per operazioni di sportello quali, ad esempio, il pagamento di tributi, in altri casi per altre operazioni che potrebbero essere indicative

 

LIMITI DEI REPORT BANCARI DATACREDIT

Si tratta di report informativi completi ma non miracolosi, non sempre individuano con esattezza tutti i rapporti bancari e postali esistenti in capo al soggetto poiché ciò non è semplicemente possibile. Sovente alcuni Istituti di credito "non tradizionali" non emergono, quali Paypal, Mediolanum o Ing. Vi possono essere situazioni di ambiguità legate a doppie intestazioni (tecnicamente cointestazioni), vi sono talora problematiche in caso di soggetti deceduti 

 

 

rintraccio conti correnti

SCOPRI I NOSTRI REPORT BANCARI

 

Con i servizi EASY BANK e TOTAL BANK e con il nuovo servizio PORTFOLIO forniamo a studi legali ed imprese report molto approfonditi.

Nei report completi per recupero crediti SKAN PERSONA e SKAN IMPRESA, oltre alle relazioni bancarie ufficiose vengono individuati beni immobili e mobili e fonti di reddito

rintracci bancari

ALTRI SERVIZI BANCARI

 

Il partner del network, SIGENT, specializzato in investigazioni aziendali è in grado di fornire servizi approfonditi e di taglio investigativo in ambito bancario

RINTRACCI BANCARI ESTERO

Come detto quindi i rintracci bancari sono strumenti informativi vitali per gli studi legali e, in generale, per il contenzioso giudiziale per poter eseguire azioni veloci di pignoramento presso terziIl rintraccio bancario è uno strumento informativo e quindi come tale ha dei limiti che sono stati descritti ma certamente è utilissimo oltre che nel recupero crediti, nei contenziosi ereditari, nei processi di due diligence, in ambito ereditario.Ovviamente per poter procedere al pignoramento del conto corrente di un debitore, ai sensi dell'articolo 2740 c.c., occorre possedere un titolo che certifichi la propria posizione di creditore e, preferibilmente, sia già esecutivo al fine di poter procedere tempestivamente all'eventuale azione giudiziale. 

 

QUANTA LIQUIDITA' SI PUO' TROVARE SUI CONTI CORRENTI ?

E’ stato calcolato che in Italia mediamente ogni conto o deposito è di 14.981 euro, in crescita rispetto ai 14.002 del 2019. In particolare quelli più piccoli, inferiori ai 12.500 euro, sono solo di 2.221 euro, sempre in media naturalmente. E i conti correnti di questo scaglione superano il 75% del totale.
Vanno prese in considerazione ulteriori dinamiche, ovvero, ad esempio, sempre più italiani scelgono la banca a portata di click, conti correnti telematici, prepagate e prepapagate con Iban.

 

CHI UTILIZZA I CONTI CORRENTI ?

Così come nella seconda parte del 2021, anche il 2022 si apre con un’operatività più ridotta dei correntisti. Il 39,2% attua un’operatività media con un totale di 60 operazioni l’anno tra versamenti di denaro, prelievi e pagamenti. Nel corso del primo semestre del 2021 la percentuale era più elevata (50,5%).

Sono soprattutto coloro che hanno un’età compresa tra i 26 e i 40 anni a dominare il mercato dei conti correnti con il 39,3% delle richieste. Il 21,6% ha, invece, più di 55 anni, mentre il 31,7% ha un’età compresa tra i 41 e i 55 anni.

 

Anche gli over 55 non rinunciano a questo strumento finanziario per la gestione del denaro. Prelievi, versamenti, bonifici, accredito di stipendio e pensione, domiciliazione delle utenze: sono queste le funzionalità più apprezzate dai correntisti.

Restano poco attivi i più giovani. Le richieste presentate da chi ha tra i 18 e i 25 anni rappresentano il 7,3% del totale. Il dato è in lieve crescita rispetto al secondo semestre 2021, quando la percentuale era pari all’8,7%.

 

QUALI RISULTATI ASPETTARSI DA UN RINTRACCIO CONTI CORRENTI ?

L’individuazione di uno o due rapporti di conto bancario o postale e magari una prepagata.
Ci sono poi tipologie più avanzate, e normalmente più costose, di rintraccio dei conti correnti, che estendono le ricognizioni informative anche ad istituti telematici e all’individuazione di titoli ed investimenti.

Per quanto riguarda la liquidità che si può individuare la forchetta presenta oscillazioni molto marcate, da 1.000 euro fino a 100.000 euro, ovviamente dipende dalla peculiarità dei casi, tenendo presente che in una percentuale limitata si possono non trovare disponibilità correnti e talora invero anche somme molto significative.
 

 

GAMMA FINANCIAL  - RINTRACCIO CONTI ESTERO

Un report bancario approfondito che traccia in quasi tutti i Paesi del mondo rapporti bancari con indicazione di capienza e verifica titoli ed altri dati rilevanti, compresi i rapporti telematici online. E' possibile richiedere il report anche tracciando un intero continente

rintraccio conti correnti all'estero, rintraccio bancario all'estero

dal nostro blog

Il rintraccio delle relazioni bancarie ufficiose è divenuto un asse portante del processo di recupero crediti giudiziale, ovviamente nell’ambito delle azioni di recupero presso terzi debitori, al fine di velocizzare i tempi ed ottimizzare gli esiti di azioni legali che nel contenzioso creditizio incontrano il rischio di tempi molto lunghi ed esiti incerti laddove si proceda per vie tradizionali quali il pignoramento immobiliare, peraltro foriere di costi assai rilevanti.

Datacredit non suggerisce la strategia legale alle imprese anche perché, prevalentemente, opera per conto proprio degli studi legali, con un dek di prodotti assai vasto nella filiera delle informazioni commerciali post fido, in Italia e all’estero.

I rintracci bancari sono report informativi molto utili che agevolano l’azione dello studio legale o comunque del creditore, poiché intercettano le fonti di liquidità della parte debitrice, che sia essa una persona fisica, un soggetto privato, oppure una persona giuridica, ovvero un’impresa.

La funzione del rintraccio bancario, comunemente definito rintraccio conti correnti, è quella appunto di indirizzare le azioni di pignoramento presso i terzi debitori individuati, normalmente istituti di credito, quando si riesce ad individuare rapporti tra il soggetto debitore e le banche, per conti correnti o altre forme di raccolta destinate al risparmio.

Va detto che non vi sono fonti accessibili ed infallibili di approvvigionamento dei dati che consentano un’assoluta veridicità del dato,  se non banche dati di pertinenza del fisco alle quali non hanno accesso i services privati.

Tuttavia il rintraccio conti correnti, come di solito viene definito, è un’istantanea spesso precisa ed affidabile della situazione del debitore, frutto di una combinazione di ricerche effettuate su pubblici registri, fonti ufficiali di dati e ricerche ufficiose.

Le società di informazioni commerciali e le agenzie investigative che forniscono questo tipo di informazione commerciale sono specializzate nel credit bureau, nella fornitura di rapporti funzionali alle azioni legali di recupero crediti, così come le varie piattaforme di servizi online e visure che commercializzano questo tipo di report.

Le premesse di cui sopra sono utili a non gonfiare smisuratamente il grado di attesa sulla veridicità dei report e contestualmente a valorizzarne il reale peso specifico, ovvero quello di uno strumento adeguato a sostenere pragmaticamente l’efficacia dell’azione giudiziale fornendo una commodity di indubbia utilità.

Ovviamente uno studio legale o un’impresa piuttosto che anche un privato possono effettuare random la ricerca degli istituti di credito magari partendo dalla sede legale dell’azienda debitrice ovvero dalla residenza di un soggetto privati ma spesso questo tipo di azioni risultano inefficaci e dispendiose.

 

 

I rintracci bancari comunemente sul mercato inoltre non si limitano a segnalare al cliente i rapporti bancari attivi, ma, in alcune occasioni, a fornire notizie sulla disponibilità corrente o sulla giacenza media, e, sovente riportano anche altre notizie di interesse, ad esempio, dati su eventuali rapporti con il circuito di Poste Italiane, relativamente a rapporti di conto e libretti di risparmio, piuttosto che notizie sui censimenti anagrafici  a sistema per operazioni di sportello.

Un buon report bancario in effetti dovrebbe offrire al cliente uno screening bancario/postale su scala nazionale che segnali oltre ai rapporti attivi , anche i rapporti estinti o in stato di sofferenza e i censimenti anagrafici.

Quindi il rintraccio bancario pur non essendo un rapporto informativo infallibile è senza dubbio uno strumento affidabile ed efficace per velocizzare i tempi ed ottimizzare gli esiti, fornendo notizie che aumentano le possibilità di esito positivo, dell’azione giudiziale di recupero crediti.

La recente diffusione con tasso di crescita elevato delle carte prepagate, soprattutto quelle munite di IBAN, le cosiddette carte/conto, pone ai provider di informazioni ulteriori problemi; non tutte le società operanti nel settore sono in grado di individuare questo tipo di rapporti che, soprattutto in alcuni casi, stanno assumendo vaste proporzioni numeriche.

E’ ovvio infatti che l’accentuarsi della crisi economica ed il contestuale restringimento dei canali di accesso al credito comporta per molti soggetti forti problematiche nell’accendere rapporti di conto corrente tradizionali e per cui optano per forme di c/c alternative, spesso attivabili telematicamente via web, che poi, nei fatti, hanno le medesime funzionalità dei conti tradizionali.

Come noto, molti istituti già da diversi anni hanno incentrato il proprio core business su queste forme di rapporto con i clienti e, in alcuni casi,  ne hanno fatto il baricentro del proprio business.

Tracciare tutte queste forme alternative di risparmio non è semplicemente possibile, Datacredit riesce a darne conto, almeno parzialmente, grazie ad un network consolidato di agenzie investigative autorizzate e provider corrispondenti specializzati.

Una delle criticità storicamente più ricorrenti nel rintraccio bancario è quello delle richieste per controversie ereditarie; a volte gli eredi che ne fanno richiesta in prima persona o attraverso i propri legali di fiducia, si aspettano una molteplicità di rapporti che non emerge dai report o, più raramente, sono in possesso di dati (o credono di esserlo) relativi a  rapporti di credito non tracciati dalle ricerche del provider.

Tecnicamente questo dipende da una molteplicità di fattori, tenendo sempre e comunque presente che non esiste pretesa ne di infallibilità da parte della società erogante il servizio ne vi deve in alcun modo essere pretesa di veridicità assoluta da parte del cliente;  uno degli elementi che possono concorrere alla mancata tracciatura del rapporto è dato dal tempo che intercorre tra il decesso del soggetto interessato e la ricerca bancaria/postale effettuata, poiché gli istituti hanno un comportamento disomogeneo nel censimento e nell’anagrafe di queste posizioni di conto corrente.

Si tenga sempre presente che si parla di REPORT UFFICIOSI, altrimenti occorrerebbe identificare i rapporti da banche dati il cui uso è illecito, ad esempio l’anagrafe tributaria.

Al riguardo poi, citiamo il portale ALTALEX che in un articolo dedicato cita letteralmente “Escludendo la procedura di accesso ai dati dell'anagrafe tributaria tramite Agenzia delle Entrate, che presenta tempistiche lunghe e scarso aggiornamento dei riferimenti, lo strumento più utile a ottimizzare l'iter di recupero del credito è il rintraccio conti correnti.”.

L’articolo, molto interessante anche per la parte dell’iter giuridico del pignoramento presso terzi, prosegue così: “Le indagini patrimoniali svolte da società specializzate consentono di individuare i codici ABI e CAB di uno o più conti del debitore. In questo modo, è possibile risalire alla località dell'istituto bancario e alla filiale presso cui sono registrati gli importi da esecutare: un elemento indispensabile per procede all'invio dell'atto di pignoramento. Inoltre, ove possibile, vengono reperite delle referenze relative all'effettiva movimentazione o eventuale inattività del conto da pignorare”.

Infatti un altro degli aspetti è quello della tempestività dell’azione esecutiva per poter sfruttare appieno le potenzialità offerte da un rintraccio bancario; soprattutto in un quadro congiunturale come quello attuale, soprattutto in forme alternative di deposito quali le carte prepagate ma anche nel caso di c/c aziendali, purtroppo, è fondamentale che non trascorra troppo tempo tra l’individuazione dei rapporti ufficiosi e l’innesco dell’azione esecutiva.

Nel caso di rintracci bancari su società di capitali o di persone va tenuto conto che spesso oltre al saldo di conto, magari ufficiosamente segnalato, vi può essere anche un contro bilanciamento delle disponibilità dato da linee di affidamento tradizionali o promiscue (cosiddetti castelletti).

Avendo illustrato potenziali criticità, determinate non tanto dalle oggettive caratteristiche del rintraccio dei conti correnti, ma piuttosto dalle ingiustificate aspettative di evangelica precisione che alcuni clienti vorrebbero, andiamo ad elencare alcuni plus che non sempre sono conosciuti ed attesi dalla clientela, sia essa qualificata, studi legali e commerciali, sia nel caso di clienti finali come privati ed imprese.

1)      RAPPORTI POSTALI

Le società specializzate sono in grado di tracciare i rapporti con il circuito Poste Italiane, sia per rapporti di conto che altre forme come libretti o carte

2)      PREPAGATE

Oltre alle conosciute prepagate del sistema Poste, possono essere tracciate le prepagate degli istituti di credito tradizionali e non

3)      CONTI  CON ISTITUTI NON TRADIZIONALI

Laddove si possegga un certo tipo di organizzazione si possono identificare ufficiosamente rapporti con istituti non convenzionali

4)      COINTESTAZIONI

In un numero significativo di casi è possibile ottenere la riconducibilità al soggetto debitore, di rapporti cointestati con altri soggetti

5)      CENSIMENTI ANAGRAFICI

I censimenti anagrafici non indicano la conseguenziale presenza di un rapporto attivo con l’istituto identificato ma possono essere anche estremamente indicativi

In finale, il rintraccio bancario è un tipo di report che ha consentito di tutelare il diritto creditizio negli ultimi anni a fronte di un aumento esponenziale del contenzioso e dello stato di insolvenza.

DATACREDIT coniglia sempre di ricorrere a report integrati che contengano il dato bancario ma non siano ad esso limitato; le cosiddette indagini patrimoniali, come anche molti altri nostri concorrenti fanno, sono report più completi che effettuano uno screening anche sugli asset aggredibili quali beni immobili e mobili, sulle fonti di reddito da lavoro dipendente o autonomo ed effettuano un check sugli eventi pregiudizievoli di natura finanziaria.

Un report informativo siffatto offre un dek di possibilità più ampio allo studio legale che può combinare e modulare la propria azione con maggiore flessibilità ed efficacia.

dal nostro blog

I meccanismi della globalizzazione non procedono simmetricamente con la medesima velocità nella filiera della gestione del credito e del recupero crediti giudiziale. Tuttavia si registra positivamente un ampliamento dell'offerta da parte di aziende specializzate nella tutela del credito e da parte di provider di informazioni commerciali, per quanto concerne il rintraccio dei conti correnti all'estero. I report bancari all'estero fino a poco tempo fa erano una sorta di oggetto misterioso, un convitato di pietra nei listini e nei cataloghi degli operatori del settore. Va detto che certamente la domanda del mercato non ha la stessa consistenza rispetto a quella del rintraccio conti correnti in italia, ma soprattutto si deve tenere conto delle difficoltà oggettive determinate soprattutto dalle difformità esistenti anche semplicemente in ambito UE, sia sotto il profilo giuridico, diciamo di compliance, sia sotto il profilo tecnico operativo. Come facilmente immaginabile la lavorazione di dati così particolarmente sensibili risente delle varie legislazioni sulla protezione della privacy distribuite affatto omogeneamente nei Paesi UE innanzitutto e a maggior ragione nel resto del mondo. Del resto per situazioni molto meno "sensibili", almeno agli occhi di noi italiani, si ravvisano le medesime problematiche. Si pensi che in alcuni Paesi, anche nell'avanzato mondo anglosassone, è difficilissimo ottenere dati e visure immobiliari, ma anche semplicemente comprendere chi sono i soci delle società di capitali. Per questo occorre diffidare da offerte che pubblicizzano l'accesso facile a questo tipo di dati con tariffe omogenee a quelle del rintraccio conti correnti in Italia. Il rintraccio dei conti correnti all'estero non può infatti prescindere dal tenere in considerazione le peculiarità normative ma anche semplicemente tecniche ed operative di ogni singolo Paese. A voler essere estremamente semplificativi, si può ragionevolmente affermare che i report bancari all'estero siano più lineari in alcuni Paesi europei quali Francia, Germania o la stessa Spagna, ed extraeuropei come gli Stati Uniti d'America (qui fa tenuto conto della differenza non trascurabile tra la ricerca nei singoli stati o in ambito federale nazionale) piuttosto che in altri dove diventa molto problematica, ad esempio in Inghilterra ma anche in molti Paesi Asiatici. Purtroppo non è facile rapportarsi con provider locali e quindi è sempre consigliabile affidarsi ad aziende specializzate italiane che abbiano un listino particolareggiato su questo tipo di servizi. Oggi, nonostante ciò che è stato ampiamente argomentato in premessa,  è possibile seguire rintracci bancari all'estero, individuando conti correnti in capo al debitore ed ottenendo anche dettagli rilevanti sulla stima di capienza e sulla tipologia dei rapporti individuati . Ciò è possibile anche in alcuni Paesi, ove per antonomasia, ci si potrebbero aspettare difficoltà quasi insormontabili come ad esempio Lussemburgo e Svizzera. Certamente occorre registrare la buona novella, per nulla scontata, è possibile fare un rintraccio bancario di conti correnti all'estero. Preso atto di ciò, in merito ai prezzi, si può passare da tariffe abbastanza in linea a quelle "italiane" ovvero ai prezzi del rintraccio conti correnti in Italia ad altre molto distanti. Non sta a a noi poter affermare quali siano quelle più "realistiche", certamente alcune difficoltà oggettive giù ampiamente argomentate in questo articolo, rendono intuibile come per ottenere certi standard qualitativi assimilabili alle info italiane, verosimilmente occorre impegnare livelli di spesa sena dubbio più elevati 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder